CHOCOLATE PANETTONE SANDWICH, DI NIGEL SLATER, MA SALVATE LA RICETTA PER LA COLOMBA DI PASQUA!

Ero indeciso se pubblicare il secondo “leftovers day”, ma è talmente buono che approfittatene… e conservatelo anche per Pasqua, per la colomba e per il cioccolato che vi avanzerà dalle uova… Nigel Slater inventa cose talmente deliziose, che ognuno può dire: dai, posso imitarlo, creare, sentirsi un leader in cucina. Nigel Slater mi è sempre sembrato come un bambino che continua a leccarsi le dita con le godurie che prepara. Per questo mi piace sempre di più il cookalong #wednesdayswithnigel proposto da Oksana, Stefanie e Zahra ( @oksanaritchie @teffe_kocht @culyzaar ).Sto imparando che in cucina sapere le combinazioni di sapori dipende dall’esperienza, dalla conoscenza, ma anche da un pizzico di follia. Per questo sandwich dolce, certo non privo di calorie, aggiungete un po’ di marmellata di mirtilli, come ho fatto io , o di albicocche, ma va piuttosto bene anche con accanto una ciotolina di panna leggermente montata.

Ho trovato questa ricetta di Nigel Slater sul The Guardian del 10 maggio 2020

panettone – 6 fette sottili, meno di 40 g l’una
cioccolato fondente – 80 g
poco zucchero a velo

Tagliate a metà ogni fetta di panettone. Tagliare il cioccolato in scaglie corte e sottili, dello spessore di circa un fiammifero e spargerle spesse su metà di ogni fetta. Mettere la seconda metà sopra per fare un piccolo sandwich e premere con forza verso il basso.
Mettere una griglia o una padella antiaderente a fuoco basso o moderato. Adagiare i tramezzini di panettone sulla superficie e, mantenendo il fuoco basso, lasciate tostare per un minuto o due fino a quando il cioccolato non si sarà sciolto. Prestare molta attenzione, perché il panettone si dora velocemente quindi è consigliato tenere il fuoco basso per dare al cioccolato il tempo di sciogliersi. Premere con decisione la metà superiore per mantenere il cioccolato in posizione. Girare il panino sulla piastra diventa più facile dopo il primo tentativo. Può essere utile usare due spatole, una sotto il sandwich, l’altra che tiene la parte superiore in posizione. Ci vuole un po’ di pratica, ma niente di complesso. Finalmente, fare scorrere una spatola sotto il sandwich e, tenendo fermo il pezzo superiore, girare rapidamente per dorare leggermente l’altro lato. Tostare per un altro minuto o due, e spolverare leggermente con lo zucchero a velo e servire con marmellata o panna montata. Provate questa ricetta anche con gli avanzi di colomba. Stupenda!

BONUS

LEFTOVERS, PARTE 1: PANETTONE AL BURRO D’ARANCIA

Ho un debole per i “leftovers”, cioè per gli avanzi… si possono reinterpretare, ri-valorizzare… sono delle rovine alimentari che si trasformano in monumenti, un’altra volta.
E adesso ho pure una mania. Leggere le ricette del “The Guardian” quasi tutti i giorni.
Nigel Slater è un genio degli avanzi. Questa è una non-ricetta quando non ne potete più del panettone delle feste. L’ho trovata sul giornale on line del 20 dicembre scorso. Una proposta speziata, fruttata e leggermente alcolica che rigenera il vostro panettone.
Come fare?
Togliere dal frigorifero 250 g di burro e lasciarlo raffreddare a temperatura ambiente. Mettere il burro in una ciotola e lavorarlo con un cucchiaio di legno. Aggiungere 100 g di uvetta sultanina (scura e chiara), ma senza mescolare ancora. Grattugiare finemente la scorza di un’arancia di media grandezza e unirla al burro. Aggiungere un pizzico di cannella in polvere – non di più – e 2 cucchiaini di brandy. Tagliare a dadini piccoli 75 g di arancia candita e aggiungerli. Mescolare il tutto, ma senza esagerare! Prendere un pezzo di pellicola trasparente sulla superficie di lavoro. Mettere al centro il burro, ripiegare la pellicola per coprirlo, quindi arrotolatelo in un cilindro lungo 15 cm e sigillare le estremità. Refrigerare fino a quando non si rassoda.
Tostare 4 fette di panettone, quindi adagiare su ciascuna una fetta spessa di burro tritato e lasciarlo sciogliere, eventualmente mettendolo sotto il grill. È spettacolare. Una nuova vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.