SCRIPTURE CAKE, IL COSIDDETTO “PLUMCAKE DELLA BIBBIA”, CON TANTA FRUTTA SECCA, PER L’ AVVENTO

Questo plumcake vintage, abbastanza famoso nella cucina “religiosa” americana, coast-to-coast, soprattutto prima delle festività natalizie, tipica negli anni 1880 e 1890, altro non è che una torta speziata con una quantità enorme e deliziosa di frutta secca. La facevano in un grande connubio ecumenico presbiteriani, metodisti, luterani e cattolici. Ma la cosa più divertente è la storia. Era chiamata Torta delle Sacre Scritture, o Torta della Bibbia. Gli ingredienti non erano riportati normalmente, ma erano scritti come un indovinello. Si scriveva il versetto della Bibbia per poi cercare di sapere cosa c’era nella torta. Faccio un esempio: la ricetta richiede: “una tazza di Giudici 5:25″, cioè (andata a cercare!) si dovevano usare 226 g di burro. Da un lato, la catechesi domenicale, dall’altra si insegnava un po’ di abilità per fare dolci. Inoltre, spesso le donne della chiesa preparavano questi plumcake della Bibbia e poi vendevano fette di torta insieme a biglietti della lotteria per la raccolta di fondi. Di questi dolci ci sono piccole variazioni (sempre sull’uso e il tipo di frutta secca e di noci), ma dipende dalla Bibbia utilizzata. Mi sono preso la briga di cercare nella Bibbia italiana, ma le corrispondenze sono poche. Effettivamente, questa ricetta deriva dalla Bibbia anglosassone più tradizionale possibile (la versione del Re Giacomo). Siccome non c’è alcun riferimento biblico per il lievito chimico per dolci, lo si è aggiunto per farla più moderna.
Comunque siano le cose, questo plumcake è buonissimo, una via di mezzo tra il panettone e la torta di frutta secca tradizionale. Vi consiglio di avvolgerlo in un panno pulitissimo per mantenerne la fragranze per giorni, per le vostre colazioni e merende.

Ingredienti per uno stampo da plumcake da 1 litro.
La ricetta originale, tratta da “American Cake”, di Anne Byrn, richiedeva due stampi da plumcake, ma l’ho facilmente dimezzata

113 g di burro non salato, a temperatura ambiente (Giudici 5:25)

200 g di zucchero semolato (Geremia 6:20)

2 uova grandi, a temperatura ambiente (Isaia 10:14)

1/2 cucchiaio di miele (Esodo 16:31)

150 g di farina 00 (1 Re 4:22)

1 cucchiaino di lievito per dolci

1 cucchiaino di cannella in polvere (1 Re 10: 2)

1/2 cucchiaino di noce moscata macinata (1 Re 10: 2)

½ cucchiaino di chiodi di garofano macinati (1 Re 10: 2)

½ cucchiaino di pepe nero macinato (1 Re 10: 2)

½ cucchiaino di sale (Levitico 2:13)

120 g di fichi secchi tritati (1 Samuele 30:12)

70 g di uvetta sultanina tritata (1 Samuele 30:12)

125 ml di acqua (Genesi 24:20) “

50 g di mandorle tritate finemente (Numeri 17: 8)

Preriscaldare il forno a 160 ° C. Imburrare e infarinare lo stampo da plumcamke, scuotere la farina in eccesso e mettere da parte.
Mettere il burro e lo zucchero nella ciotola di una planetaria e montare a velocità medio-bassa fino a quando non diventa soffice, 2-3 minuti. Aggiungere le uova, una alla volta, sbattendo fino a ottenere un composto omogeneo. Raschiare i lati della ciotola con una spatola di gomma. Unite il miele e mettete da parte.
Setacciare quasi tutta la farina (lasciandone 2 cucchiai da parte) il lievito, la cannella, la noce moscata, i chiodi di garofano, il pepe nero e il sale in una ciotola di medie dimensioni e mettere da parte. Mescolare i fichi e l’uvetta nei due cucchiai di farina precedentemente riservati. Mettere da parte.
Mescolare il composto di farina nel composto di burro alternativamente con l’acqua, iniziando e finendo con la farina. Poi, con la planetaria spenta, con una spatola, incorporare i fichi, l’uvetta e le mandorle. Versare l’impasto nello stampo e cuocere per 55 minuti. Far raffreddare nello stampo per 10 minuti. Poi capovolgere il plumcake e far raffreddare completamente per 1 ora. Resistete.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.