Chokladrulltårta, o più semplicemente ROTOLO AL CIOCCOLATO

Qui in Brasile lo chiamano Rocambole, in Sicilia “Rollò”, in Spagna, in modo oggi, forse, non tanto politicamente corretto, “Braccio di zingaro”. Insomma, divago solo per confessare che questa è la prima volta che mi cimento con il dolce arrotolato… E devo dire che mi è tanto piaciuto da desiderare di provarlo in tante altre maniere. La ricetta che Brontë Aurell propone nel libro ha la variante del cioccolato e del liquore di noci.

Ingredienti

4 uova

120 g di zucchero semolato extrafine

90 g di farina

30 g di cacao, più dell’altro per spolverare

½ cucchiaino di lievito per dolci

un pizzico di sale

1 cucchiaino di zucchero vanigliato o di estratto di vaniglia

25 g di burro, sciolto e fatto raffreddare

50 g di cioccolato amaro o semi-amaro, grossolanamente tritato per il “topping”

Per la Farcia

300 ml di panna da montare

brandy o alto liquore alle noci (opzionale)

75 g di noci tritate e tostate

Stampo da “Swiss roll” di circa 30 x 20 cm

Per 6-7 persone.

Preriscaldare il forno a 180 gradi. Ungere uno stampo da Swiss Roll e rivestirlo con carta forno. Nella ciotola della planetaria, montare le uova con lo zucchero, finché il composto risulterà chiaro e spumoso (cioè fin quando sollevando la frusta il composto “scrive”). Potrebbero volerci parecchi minuti ad alta velocità.

Mescolare insieme la farina, il cacao in polvere, il lievito, il sale e la vaniglia; poi setacciare questi ingredienti secchi nel composto di uova e zucchero, e incorporare delicatamente fino a che tutto sia amalgamato. Aggiungere il burro sciolto e incorporarlo facendo attenzione a che non si smonti.

Versare il composto nello stampo preparato. Cuocere nel forno preriscaldato finché ben cotta. Il tempo dipende dal forno, ma di solito dovrebbe essere intorno ai 10-12 minuti. È pronta quando al tocco è leggermente elastica.

Toglierla dal forno e lasciare che raffreddi per pochi minuti. Coprire lo stampo con un panno da cucina pulitissimo e capovolgervi la torta. Con attenzione rimuovere la carta forno. Delicatamente arrotolare la torta nel panno mentre è ancora caldo: questo evita che il dolce si spezzi quando riempito. Lasciar raffreddare.

Intanto, per la farcia, montare la panna fino a ottenere picchi sodi, Non appena il rotolo si è raffreddato sufficientemente, srotolarlo delicatamente e spennellarlo con il brandy, o il liquore alle noci, se lo si desidera. Aggiungere la panna montata in uno strato sottile e coprire con le noci tritate. Di nuovo delicatamente rotolarlo e porlo in un piatto di portata. Spolverare il rotolo con del cacao in polvere. Fondere il cioccolato a bagnomaria o nel microonde. Metterlo in una tasca da pasticcere, tagliarne la punta e decorare tutto il rotolo prima di servire.

Note

Che emozione quando si deve arrotolare il dolce! (ma lo dico per me perché non avevo dimestichezza).

È buono … e sembra ritornare bambini, con il cioccolato e la panna tra le dita e in bocca… Se comunque non ci sono pargoli in giro, credo che il liquore di noci (o il brandy) siano assolutamente necessari perché spezzano la forza incombente della panna montata. Da leccarsi i baffi.
E da rifare inventandosi il ripieno.

Le foto sono brutte. Le ho fatte in fretta e in furia. Mi perdonate per stavolta?

2 thoughts

Rispondi a Biagio D'Angelo Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.