PANNA COTTA AL CAPPUCCINO E CARAMELLO AL CAFFÉ PER FERRAGOSTO

Da voi è ferragosto. Beati voi. Qui si lavora. Niente festa, niente spiaggia e niente mare. Ieri abbiamo dato l’addio a Piero Angela. Ma abbiamo vinto anche medaglie d’oro nel nuoto ai campionati europei di Roma. Insomma, la vita è così.
Oggi vi propongo una panna cotta che è la fine del mondo. La panna cotta era uno dei dolci preferiti di una carissima amica di mia mamma e mi è venuta in mente mentre la preparavo. Si fa veramente in fretta ma dovete avere poi la pazienza di aspettare. Ha un bel color cappuccino, appunto. Dovete sapere (e qui arriva la storiella del giorno) che la regina Isabella di Spagna, verso la fine del XV secolo, si vantava di aver fatto il bagno solo due volte in tutta la sua vita. Sulla base di questa leggenda storica, la nonna di Letitia Clark (a Letitia va la “maternità” di questa ricetta!) si riferiva a qualsiasi cosa beige o color marrone chiaro come “colorata come Isabella”, in riferimento alla regina che non si sarebbe mai lavato… Quando ho letto la storia, mi son venuti alla mente amici che purtroppo sembrano Isabelle contemporanee… con pochi, minimi ingressi in doccia… e diciamo che… si sente…
Preferisco îl profumo del cappuccino e del caramello in cucina, decisamente.
Buon ferragosto!!!!

Ingredienti per 6 Panna Cotta piccole o 4 più grandi

150 ml di espresso
100 ml di latte
50 g di zucchero Demerara
2 fogli di gelatina (3–4 g)
200 ml di panna

Per il caramello
80 g di zucchero semolato
40 ml di acqua
40 ml di caffè espresso
Un pizzico di sale

Scaldare l’espresso, il latte e lo zucchero in una piccola casseruola e portare il composto a bollore, mescolando di tanto in tanto per sciogliere lo zucchero. Togliere dal fuoco.
Nel frattempo, lasciare in ammollo la gelatina in una ciotolina di acqua fredda fino a quando non si sarà ammorbidita.
Strizzare quanto più liquido possibile dalla gelatina ammorbidita, quindi aggiungerlo alla miscela di caffè ancora calda, mescolando bene per far sciogliere la gelatina.
Unite la panna al composto e mescolare bene. Versare uniformemente negli stampini preparati (o nelle tazzine da caffè espresso, come ho fatto io, per un tocco di kitsch in più), quindi trasferire in frigorifero per almeno 4 ore a solidificare (meglio se la notte intera).

Per la salsa al caramello, in un pentolino portate a bollore lo zucchero e l’acqua, girando di tanto in tanto la padella per far sciogliere lo zucchero. Cuocere a fuoco vivo, con attenzione a non far bruciare, e roteando di tanto in tanto per qualche minuto fino a quando lo sciroppo non avrà assunto un colore caramellato e inizierà a profumare di zucchero caramellato.
Abbassare la fiamma al minimo, versare il caffè e mescolare bene (ma sempre con grande attenzione, perché a questo punto il composto bollirà). Aggiungere il sale e frullare delicatamente fino a quando lo sciroppo non sarà completamente liscio. Far raffreddare. Per servire versare sulla panna cotta una piccola quantità di caramello al caffè.

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Daniela ha detto:

    Preparo raramente la panna cotta, ma questa al caffè deve essere favolosa, per cui va provata 😉
    Buon Ferragosto!

    Piace a 1 persona

    1. gloggtheblog ha detto:

      Buon ferragosto anche a te e grazie mille per il messaggio 😃😃😃

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.