LA FANTASTICA “DONUT CAKE” E ALCUNE OSSERVAZIONI PEDANTI (MA NON TROPPO!) SUI PREPARATIVI NATALIZI

Come dice una pubblicità brasiliana divertentissima: “oggi mi sono svegliato insopportabile…!” HAHAHA. Ma neanche tanto. Il Natale si avvicina. Christmas is coming. Una bella festa, certamente. Ma ahimè non mi piacciono i piatti con i babbi-natale, le tovagliette rosse, le candeline che poi vanno a finire nello scantinato, per non dire di quelle musichette di sottofondo con “scende-giù-dal-ciel-lento-un-dolce-canto-ammaliator”… Sono da ricovero? Ok. Accetto. Invece amo il profumo della cucina per Natale: arance, noci, fichi secche, cannella, eccetera. Ah che goduria “umamosa”… !!!!
Invece non potete non preparare questa fantastica “donut cake” anche se magari i donuts non sono di vostro aggrado…(ma sarà che esistono detrattori dei donuts? ). Comunque siano le cose, questa torta, bella burrosa e piena di noce moscata, ha tutti i sapori del donut e non è necessario friggere! Quando la preparate, vi consiglio di non indossare una magliettina scura perché vi ritrovarete, sicuramente, addosso lo zucchero a velo, dappertutto!

La ricetta è tratta da Snacking Cakes, NY, Clarkson Potter, 2020, di Yossy Arefi

Per la torta
150 g di zucchero semolato
2 uova grandi
220 g di panna acida
113 g di burro non salato, fuso
1¼ cucchiaini di noce moscata appena grattugiata
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
¾ cucchiaino di sale kosher
190 g di farina 00
1½ cucchiaino di lievito in polvere
¼ di cucchiaino di bicarbonato di sodio

Per rifinire
1 cucchiaio di burro non salato, fuso
3 cucchiai (o forse più) di zucchero a velo

Metodo
1. Preriscaldare il forno a 180ºC. Imburrare una teglia quadrata da 20-22 cm. Foderarla con una striscia di carta forno che penda su due dei bordi.
2. Per la torta: in una ciotola capiente, montare lo zucchero semolato e le uova fino a ottenere un composto chiaro e spumoso, circa 1 minuto. Aggiungere la panna acida, il burro, la noce moscata, la vaniglia e il sale. Montare fino a che non sia divenuto omogeneo e ben emulsionato.
3. Aggiungere la farina, il lievito e il bicarbonato di sodio. Mescolare fino a quando non sarà ben combinato e liscio.
4. Versare l’impasto nella teglia e cuocere la torta fino a quando non diventa gonfia e dorata, e uno spiedino inserito al centro non ne uscirà pulito, da 25 a 35 minuti. Mettere la teglia su una griglia a raffreddare per circa 15 minuti. Quindi utilizzare la carta forno per sollevare la torta dalla teglia e metterla sulla griglia per raffreddarla quasi completamente.
5. Mentre la torta è ancora tiepida al tatto, spennellare la parte superiore con il burro fuso e spolverare bene con lo zucchero a velo. Dovreste ottenere un bello strato spesso di zucchero a velo, più di quanto pensi possa essere necessario. La torta si conservare, coperta, a temperatura ambiente, a lungo, anche 4-5 giorni. La torta assorbirà lo zucchero dalla parte superiore, quindi potrebbe essere necessaria una nuova spolverata di zucchero a velo dopo il secondo giorno, e i giorni successivi, se non la mangerete tutta subito. Ma ne dubito!!!

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Daniela ha detto:

    La torta merita di essere provata, la voglia del Natale invece non la trovo nemmeno io 🙂
    Mi devo mettere di impegno!
    Buona serata!

    Piace a 1 persona

    1. gloggtheblog ha detto:

      I dolci e l’affetto familiare ci aiuteranno a ritrovare la speranza di questa festa

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.