UNA GALETTE BANANE, CIOCCOLATO E TAHINI E LA FEBBRE DEL SABATO SERA

Non è il caso andare al ristorante per ora. Troppi irresponsabili. Scusate la sincerità. Senza mascherina, sfidando la realtà. E i contagi. E poi, che facciamo? La mia febbre del sabato sera è una galette che si fa in pochi secondi e con ingredienti immediatamente reperibili nel vostro frigo. Poi munirsi di pazienza, aspettare e deliziarsi davanti alla TV…

INGREDIENTI

300 g di pasta sfoglia surgelata, fatta scongelare
3 cucchiai di tahini
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaini di zucchero
120 g di cioccolato (scegliete quello che più vi garba) tritato grossolanamente
3 banane mature di media grandezza, tagliate a metà nel senso della lunghezza
3-4 cucchiai di sciroppo d’acero
1 cucchiaino di cacao in polvere

Andiamo a noi!
Preriscaldare il forno a 220 gradi C. Su una superficie leggermente infarinata, srotolare la pasta sfoglia in un rettangolo di qualche centimetro di spessore. Riporla su una teglia rivestita di carta da forno. Usando un coltello affilato, segna un bordo a 1-2 cm max dal bordo. Spennellare la pasta sfoglia con della salsa tahini (se è troppo densa, fatele fare un giro breve nel microonde) e cospargete la cannella sui bordi. Disporre il cioccolato in uno strato uniforme sulla pasta, cercando di lasciare sempre libero il bordo. Adagiare le banane, con il lato tagliato verso l’alto in uno strato uniforme, sul cioccolato. Spolverare con del cacao in polvere e poi con lo sciroppo d’acero. Cospargere i bordi con zucchero e cannella. Trasferire in forno e cuocere per 20-25 minuti o fino a quando i bordi saranno di un bel colore marrone dorato scuro, quasi bruciato, e le banane cominceranno a caramellare. Far raffreddare leggermente e servire caldo. Non mangiatela tutta. Perché vizia. Trattenetevi. Lasciate una fetta per il giorno dopo. Parola di giovane marmotta.

2 thoughts

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.